Museo Del Sale

Inserito il 10 Luglio 2013
museo del sale cervia

Cervia, città famosa per il turismo estivo e per il divertimento, possiede un patrimonio storico estremamente importante fondato sul sale: Cervia ha avuto, nel corso degli anni, un’ importanza rilevante nella produzione di sale. A partire dal 1959 la produzione cambia e dal  metodo artigianale a  raccolta  multipla si  passa al sistema industriale  e meccanizzato con una  raccolta unica annuale.

A questo punto le piccole saline a conduzione familiare scompaiono per lasciare il posto alle grandi vasche di evaporazione e di raccolta.

Gli attrezzi in legno fino ad allora utilizzati nella salina vengono sostituiti da attrezzature meccaniche e questo  sistema di raccolta meccanizzato fa scomparire la figura del salinaro  che fino ad allora era impegnato nel bacino salifero insieme a  tutta la  famiglia.

E’ proprio nella seconda metà degli anni ottanta che Agostino Finchi, ex salinaro, si adopera insieme ad un gruppo di appassionati per il recupero del materiale collegato alla storia della salina di Cervia  quali attrezzi, documenti.

La sede del museo è ubicata nel magazzino del sale, il percorso che il visitatore intraprende è interattivo e vitale poiché i gestori della struttura sono salinari che hanno vissuto in prima persona questo antico mestiere.

Coloro che  visitano il museo e la salina vedono gli attrezzi in funzione e possono risalire al loro utilizzo. All’interno di questa struttura è possibile ammirare il contenitore in rame e l’ancora in ferro, parte di una nave ritrovata durante gli scavi del 1956 di una cava di sabbia: ulteriore testimonianza dei mezzi con cui si operava all’epoca dei salinari prima dell’avvento dei macchinari e strumento per capire la tipologia di costa dell’epoca, una linea molto arretrata rispetto a quella odierna.

Il museo è uno dei tanti esempi tangibili in Italia di esposizione interattiva e sperimentale.